La Versiliana

La Versiliana nasce come tenuta signorile dei marchesi Ginori Lisci che vi costruirono la grande villa centrale. Oggi il terreno attorno alla residenza è sistemato a parco pubblico al cui interno vengono organizzati appuntamenti culturali e divertenti iniziative per i più piccoli.

La pineta che circonda La Versiliana è conosciuta anche per aver ospitato il poeta e scrittore italiano del novecento Gabriele D’Annunzio che, indubbiamente ispirato dalle sue passeggiate tra i tanti pini secolari che caratterizzano il parco, qui compose “La pioggia nel pineto”.
Originariamente gli alberi venivano coltivati per ricavarne legname e pinoli, all’interno della villa si trovava infatti una fabbrica in cui venivano lavorate le pigne per ottenerne i pinoli. Oggigiorno l’antica residenza Ginori è sede tutto l’anno di mostre fotografiche, suggestive esibizioni d’arte e percorsi culturali.

Arte e cultura dominano sia l’interno che l’esterno del complesso. Nel parco si tengono moltissimi appuntamenti del Caffè della Versiliana, in queste occasioni si possono incontrare i più grandi personaggi contemporanei della scienza, della politica e della letteratura. L’idea è ottima per passare in modo alternativo un caldo pomeriggio estivo godendo dell’ombra dei pini tanto cari a D’Annunzio e conoscendo da vicino alcune tra le più brillanti personalità del nostro tempo.

Anche i bambini possono vivere esperienze ricche e creative grazie alle attività della Versiliana dei Piccoli che organizza laboratori artistici, narrazioni di racconti favolistici e percorsi didattici per pomeriggi spensierati ma educativi.

Fulcro del parco è il teatro che ogni estate si anima con il Festival della Versiliana. La manifestazione prevede un ricco calendario di eventi serali legati alla danza, alla musica e al teatro, si tratta di appuntamenti imperdibili per serate ricche di emozioni.

Pin It

Comments are closed.